Muro K M10

Betoncino strutturale per il consolidamento ed il rinforzo delle murature, ad alta prestazione meccanica, elevata lavorabilità, tixotropia, plasticità ed elasticità, a ritiro controllato, basso contenuto di sali idrosolubili, non reattivo in presenza di sali nella muratura, bassissimo contenuto di VOC, a base di calce idraulica naturale NHL3,5, inerti puri selezionati di granulometria massima pari a 3 mm, ideale negli interventi di rinforzo, messa in sicurezza, consolidamento ed adeguamento sismico di edifici esistenti anche soggetti a tutela.

Riassunto delle caratteristiche:

  • Non contiene cemento portland.
  • Non contiene resine o additivi organici fonti di VOC.
  • Classe M10 secondo EN 998-2.
  • Classe CS IV secondo EN 998-1.
  • Prodotto con elevata prestazione meccanica, ma non rigido.
  • Non apporta sali idrosolubili alla muratura.
  • Non reagisce con eventuali solfati contenuti nella muratura e quindi è compatibile con le murature storiche.
  • Traspirante ed igroscopico, previene la formazione di muffe e condense, regola il contenuto igrometrico degli ambienti.
  • Reversibile e compatibile con le murature storiche.

Campo di applicazione

Muro K M10 è utilizzabile come intonaco con o senza rete di rinforzo, come cappa di rinforzo su volte o come malta di allettamento murario su murature in mattone pieno, mattone in laterizio, mattoni in sabbia e cemento, misto pietra, tufo o calcareniti.

I principali campi di applicazione sono riassunti in seguito:

  • Rinzaffo e/o intonaco traspirante su murature in pietra o laterizio.
  • Rinzaffo e/o intonaco consolidante armato con reti in metallo, fibra di vetro, fibra di carbonio, adeguatamente connesse al paramento murario, su murature in pietra, tufo o laterizio.
  • Allettamento di murature in pietra, tufo o mattone pieno.
  • Ricucitura di lesioni in murature in pietra, tufo o mattone pieno attraverso cuci-scuci eseguito con smontaggio e ricostruzione localizzata della muratura.
  • Stilatura dei giunti in murature in misto pietra, tufo o mattone pieno.
  • Rinforzo armato o meno dei giunti murari in murature in pietra, tufo o mattone pieno.
  • Rinforzo all’estradosso di volte in mattone pieno o in misto pietra con l’esecuzione di cappa armata con reti in metallo, fibra di vetro, fibra di carbonio adeguatamente connessa alla volta.
  • Livellamento totale o parziale dell’estradosso di volte irregolari finalizzato al consolidamento mediante strisce di rinforzo in acciaio, fibra di carbonio o fibre di vetro.